Suspicium Satanam inter nos esse

 

Molto interessante questo articolo

Vorrei precisare per evitare dubbi che di questo articolo non condivido alcune affermazioni che sono teologicamente differenti dal Mio credo e insegnamento…. Ma la sua sostanza e nel complesso una buona base di riflessione e di meditazione… 

 

L’articolo Suspicium Satanam inter nos esse proviene da Silvana De Mari Community.
Posted: 14 Apr 2021 04:53 AM PDT sul sito Silvana de Mary

Ogni parola del testo si riferisce alla Autrice direttamente 

“…….

da https://www.silvanademaricommunity.it/

Ho scritto questo articolo il giorno del venerdì Santo. E un giorno in cui vale la pena di porsi la domanda se il diavolo esiste sul serio o è una romantica metafora.

Alla fine di questa giornata il corpo di Cristo sarà deposto nel telo che noi chiamiamo Sindone, che vuol dire telo di lino. È un telo di lino molto particolare, prezioso. Solo i sacerdoti del tempio potevano disporne e potè disporne quindi Giuseppe di Arimatea, che era ricco e nobile. Sono stata atea per più di mezzo secolo: non sopportavo il concetto di un Dio che convive con il dolore innocente; sono ritornata credente per motivi scientifici, due. Il primo consiste nell’osservazione che non è biochimicamente possibile che la cellula o anche il DNA si siano creati da soli per aggregazione casuale di atomi. Il secondo motivo è la Sindone. L’immagine non può essere stata creata. Con la tecnologia attuale non saremmo in grado di farla. L’immagine non è dovuta a pigmento o pittura o altro: la Sindone è un negativo tridimensionale. Quello che ha impresso il telo è una luce potentissima, un’energia luminosa in cui un corpo martoriato si è dissolto. Cercate su YouTube i documentari sulla sacra Sindone, è il quinto Vangelo, e porta testimonianza agli altri quattro. Se Cristo è risorto, e il telo di lino lo attesta scientificamente, al di là di ogni dubbio, è evidente che i Vangeli sono veri. Sarebbe irragionevole pensare che Cristo abbia avuto la potenza di risorgere, ma non la potenza di fare arrivare fino a noi Vangeli veritieri, con buona pace del generale dei gesuiti, padre Sosa, che osserva che Vangeli sono incerti dato che all’epoca non esistevano registratori. Ho già accennato al fatto che Sant’Ignazio da Lojola si stia rivoltando nella tomba. Padre Sosa è lo stesso formidabile teologo che afferma che il diavolo è una metafora contraddicendo i Vangeli. Ora che abbiamo risolto il problema uno, il diavolo esiste, dobbiamo risolvere il problema due: è possibile la possessione? Sul Vangeli è scritto di sì. Se Cristo è risorto, e la Sindone lo afferma, allora i Vangeli dicono la verità. Se i Vangeli dicono la verità, la possessione satanica esiste, non è una cafonata hollywoodiana pilastro di film imbarazzanti, non è lo sbaglio di semianalfabeti incapaci di riconoscere una psicosi. Se siete credenti non potete non credere che la possessione esista, perché un credente, qualcuno lo spieghi a padre Sosa, e anche a un altro paio di gesuiti che stanno girando per il mondo dicendo fesserie, non può mai contraddire il Vangelo.

Il Vangelo specifica che Cristo ha scacciato demoni da corpi che ne erano posseduti e devastati e che ha dato la stessa potestà ai suoi sacerdoti, gli apostoli in primis e poi tutti quelli cui gli apostoli hanno dato il titolo di sacerdote. Questo il motivo per cui Cristo lava i piedi ai suoi sacerdoti, il giovedì che precede la Passione. Li lava solo agli apostoli. Non li lava a quelli che passano per strada, non li lava a signori che non conosce, non li lava alle donne che non possono diventare sacerdote, non li lava ai pagani. La lavanda dei piedi, qualcuno lo spieghi ai gesuiti, è un gesto che si fa all’interno della Chiesa, è un gesto tra persone tutte  all’interno della Chiesa. Solo coloro che credono in Cristo,  sono figli di Dio e quindi fratelli. È spiegato con drammatica chiarezza nei primi versi del Vangelo di San Giovanni, versi che quando ero bambina, si leggevano sempre alla fine della Messa ed era una buona cosa, così tutti li ricordavamo, sia noi che i sacerdoti, e a nessuno  veniva in mente dire fesserie, tipo il fatto che siamo tutti fratelli, anche se siamo di religioni diverse. Se un cristiano incontra un non cristiano, deve convertirlo, così lo rende  fratello. Se lo chiama fratello senza  convertirlo,  sta negando il Vangelo, sta negando il fatto che la crocifissione abbia avuto senso. Se tanto le regioni sono tutti uguale e tutte portano a Dio, perché tutto quel sangue tutto quel dolore? Perché la croce? Sarebbe bastato mettersi sotto sicomoro con le gambe incrociate a fare oooooom.

Chi contraddice il Vangelo, se fa parte delle gerarchie religiose, diventa addirittura un anticristo, come spiega San Giovanni nelle sue lettere: gli anticristi, plurale, sono coloro che, nati nella chiesa, rinnegano la sacralità di Cristo. Chi pensa che Cristo  non sia stato in grado di farci arrivare le sue vere parole, allora ne sta negando la sacralità.

Riassunto: la possessione è possibile, l’esorcismo esiste. Innumerevoli esorcisti durante 20 secoli di esistenza della Chiesa hanno eseguito innumerevoli esorcismi.

Tra i numerosissimi libri che parlano dell’argomento, ci descrive la possessione il libro di Agostino Tommaselli, Spiriti Maligni. Il libro descrive la natura del Diavolo, la sua spettacolare bellezza prima della caduta, bello come la stella di Venere che illumina il cielo del mattino prima dell’aurora: da qui il nome latino Lucifero, portatore di luce. Satana deriva dall’ebraico: è colui che osteggia, che aggredisce. Belzebù  anche deriva dall’ebraico, significa il Signore delle Mosche, perché è il signore della morte e le mosche banchettano sui cadaveri, perché alla fine un pugno di mosche ci resterà di tutto quello per il quale gli abbiamo venduto l’anima.  Nei Vangeli Cristo lo chiama il Signore di questo mondo, quindi non stupiamoci se sembra regnare. L’opera del maligno si esercita in due azioni, un’azione ordinaria e una straordinaria. La prima riguarda tutti gli uomini, dalla nascita alla morte, senza alcuna eccezione, consiste nella tentazione di allontanare l’uomo da Dio e portarlo al male. La seconda, più straordinaria e fortunatamente rara, riguarda la possessione.  Che esiste. Non è una cafonata hollywoodiana. Occorre fare attenzione, non fate spiritosaggini, anche se non siete credenti, anzi a maggior ragione se non siete credenti , non comprate la maglietta con la croce al contrario, non fa ridere, non tenete a casa vostra immagini di demoni, non fa ridere, spegnete il televisore e lasciatelo definitivamente spento se trasmette immagini sataniche, in genere in video o spettacoli musicali. Accostarsi alla magia, all’esoterismo, bestemmiare sono azioni insensate anche se siete non credenti, se siete credenti dovrebbe esservi evidente che sono pericoli.  Lucifero è stato la creatura più bella del creato, ora è la più ripugnante. Questo gli leva il senso dell’umorismo. Non lasciate spazi vuoti. Non lasciate spiragli. Fate battezzare i vostri figli perché siano protetti. Se il vostro parroco vi ha spiegato che non li battezza perché è meglio aspettare che abbiano un’età di comprendere, cambiate chiesa e cercatene una con un titolare che conosca il mestiere.

Non scherzate col fuoco, ogni centro di grandi ustionati vi testimonierà che non fa ridere.

Un libro imperdibile è Corredenzione, ossessioni e possessioni di Padre Giacobbe Elia, esorcista oltre che medico, e contiene le sue conversazioni con l’ormai scomparso Padre Candido Amantini, che è stato il maggiore esorcista della nostra epoca. L’esorcista Padre Elia spiega la differenza tra ossessione, che è dolore,  e possessione, che è dolore e perdita della libertà,  spiega come si fa la diagnosi differenziale con la malattia fisica e le psicosi:  queste ultime rispondono ai farmaci e non scompaiono con l’esorcismo, mentre per l’ossessione e la possessione è il contrario.  Padre Candido, il maggiore esorcista della nostra epoca, lo ripeto,  pone ogni istante l’attenzione sulla Corredenzione, la redenzione è stata possibile grazie alla Passione di Cristo e quella di Maria. È Maria che schiaccia la testa al serpente. È Lei la difesa.

Le psicosi stanno aumentando in maniera verticale. L’uso serenamente diffuso di sostanze psicotrope come cannabis, cocaina e metaanfetamine ha di sicuro la sua importanza, le reclusioni e l’incertezza anche, ma forse potrebbe anche esserci altro. Nel dubbio, just in case, non si sa mai, anche se tutto questo vi sembra una folkloristica serie di cose senza senso, a puro scopo culturale, proprio per passare il tempo, imparate a memoria l’Ave Maria e l’invocazione a San Michele arcangelo. Ovviamente in latino. Il Signore degli inganni è malvagio ma non stupido. Lui la potenza della lingua sacra la conosce. Sarà un caso, ma è proprio quando è stato abbandonato il latino che il fumo di Satana è stato avvistato nella Chiesa. Ora quel fumo ha fatto il nido e si stanno schiudendo le uova. Mentre sempre più gesuiti girano per il mondo affermando che il Signore delle Mosche è una metafora, noi, solo per passare il tempo, impariamo a pregare.

Suspicor Satan inter nos esse, sospetto che Satana sia tra di noi. È  il caso che ci armiamo  …”

=========================================

Il Mio Commento
Non conosco nessuno dei libri citati nel articolo e quindi non posso fare nessun giudizio in merito, ma penso sia molto importate la prima parte dell’articolo sul DNA e Vangeli…..per quanti riguarda la sindone so che è qualcosa di incredibile ma le fonti Bibliche e le Fonti che descrivono fisicamente un “abitate della Palestina” di quei secoli differiscono dalla Immagine della Sindone… Nella Bibbia troviamo molte descrizioni minuziose ( per esempio dell’arca della alleanza) ma nulla che descriva Gesù. Sono arrivati a noi Ritratti di 5 mila anni ma neanche uno solo di Cristo… E considerando la sua Importanza e davvero strano che i suoi Apostoli e i tanti Fedeli durante la sua Vita e dopo avendo Visto e Conosciuto non abbiano fatto un solo disegno?

forse perchè è in vigore e mai abolito questo comandamento?

Esodo 20,2-17
Primo comandamento

2 «Io sono il Signore, tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d’Egitto, dalla condizione di schiavitù: 3 non avrai altri dèi di fronte a me. 4 Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù nel cielo né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra. 5 Non ti prostrerai davanti a loro e non li servirai…..

Quindi essendo Cristo Dio, era ed è vietato farsi una qualsiasi immagine di Esso? Ma di questo parleremo in uno studio Biblico.

 

 

 

DONA ORA

image_pdfsacrica in PDFimage_printStampa
administrator
Author: administrator